facebookiso-9001linkedinlogo_oldmarchiopaypal-2paypalpinteresttwitter
Sicurezza prodotto

Pubblicata la bozza di nuovo regolamento sulle procedure di rinnovo delle sostanze attive fitosanitarie

Importanti novità dal mondo dei prodotti fitosanitari

A settembre 2019 avevamo dato la notizia dell’uscita del regolamento (UE) 2019/1381, che conteneva importanti modifiche alla “General Food Law” europea (Reg. 178/2002) e alle normative da lei derivanti nell’ambito della sicurezza alimentare in Europa.

Quel regolamento, che mira ad aumentare la trasparenza nelle procedure europee nell’ambito della sicurezza alimentare, aveva introdotto disposizioni pertinenti anche per le procedure di rinnovo delle sostanze attive previste dal regolamento (CE) n. 1107/2009. 

È stata pubblicata recentemente sul sito della Commissione europea la bozza del regolamento che andrà ad abrogare l’attuale norma che disciplina i rinnovi delle sostanze attive, il reg. 844/2012; di seguito elenchiamo alcune tra le principali novità:

  • Le aziende interessate al rinnovo dell’attivo dovranno sottomettere un pre-submission notification, per permettere la consultazione pubblica e per avere un parere preliminare da parte dell’autorità EFSA
  • Obbligo di notificare gli studi effettuati a supporto del rinnovo della sostanza attiva da parte degli operatori economici, dei laboratori che li vogliono intraprendere
  • Obbligo di pubblicazione dei dati scientifici e degli studi giudicati ammissibili da EFSA nell’ambio della procedura di rinnovo della sostanza. Vi sarà la possibilità di commentare questi dati per un periodo di 60 giorni.
  • Le application e i dati contenuti in esse dovranno essere sottomesse dall’azienda notificante tramite la piattaforma IUCLID.
  • Lo stato membro valutatore dovrà, al massimo al momento della presentazione del draft renewal assessment report (dRR), sottomettere una proposta di classificazione alla ECHA, come stabilito dall’articolo 37 del reg. CLP, per ottenere un’opinione in merito alla classificazione della sostanza valutata per alcune classi di pericolo (es. eventuale mutagenicità, cancerogenicità, tossicità per la riproduzione e per l’ambiente acquatico)

Il regolamento si applicherà dal 27 marzo 2021, abroga il regolamento 844/2012 che però continua ad applicarsi per le procedure di rinnovo delle sostanze attive la cui scadenza è prima del 27 marzo 2024.

È data la possibilità di commentare la bozza dell’atto sul sito della Commissione Europea entro il 1° di ottobre.

Fonte: Commissione Europea

Come possiamo aiutarti?

Formazione

Normachem offre un ampio programma di formazione rivolto alle aziende.

Vedi tutti i corsi

Servizi

Servizi completi per valutare i rischi e massimizzare la sicurezza.

Scopri di più

Contattaci

Scrivici per avere informazioni più approfondite sui nostri servizi, corsi e convegni.

Scrivici
Top